Come costruire un GENERATORE ELETTRICO O un IMPIANTO ELETTRICO

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO

Introduzione

Che sia per un cottage, un laboratorio sperimentale, una casa estiva, le due cripte descritte nel nostro numero precedente o semplicemente per chi abbia un hobby, l’impianto elettrico che viene qui descritto, messo in moto grazie a un piccolo motore a combustione, può essere molto interessante. Sono impiegati nella costruzione un paio di generatori o dinamo di Ford del modello T, che si possono comprare facilmente nei depositi/discariche di automobili, avendo cura di riavvolgere il rotore di uno di essi secondo le indicazioni qui descritte.

Come costruire un generatore elettrico o impianto elettrico, procedimento:

Quando si sarà costruito e montato nella giusta maniera, l’impianto avrà una potenza di 200 watt a 110 volt in modo permanente, senza che questo produca un surriscaldamento dei generatori. Questo permetterà di poter tenere accese due lampade da 60 watt e una radio contemporaneamente. Un dei generatori che possieda le bobine del rotore danneggiate può essere scelto come alternatore, ammesso che negli slot sia collocata una nuova bobina.
Per smontarlo si rimuova la puleggia o l’ingranaggio e il coperchio sullo stesso lato in modo da estrarre il rotore.

Si distacchino tutte le bobine che vanno al commutatore e con un cacciavite si facciano saltare i cunei d’isolamento dagli slot; a questo punto, si rimuovano le vecchie bobine del tutto. Si rimuovano anche tutti i vecchi isolamenti dagli slot.

Arrotolando sulla parte superiore dei segmenti del commutatore un filo di rame precedentemente stagnato, si realizzerà una saldatura unica a ognuno di questi segmenti, in modo che formino un solo anello collettore.

Fig. 1.- Come costruire un generatore elettrico o impianto elettrico

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO - Fig.1

Strumenti

Per questa operazione si utilizzerà un saldatore elettrico di tipo pesante, in modo che la saldatura si unisca ai segmenti precedentemente levigati.

Il riavvolgimento

Per il riavvolgimento della struttura sarà necessario circa mezzo kg di filo smaltato e con uno strato di cotone di 0.45 mm. di diametro; alcune strisce di carta Kraft, di legno o di un isolante simile per coprire gli slot prima dell’ avvolgimento; due dischi di fibra del diametro del rotore da collocare nella testa dello stesso; 21 strisce di fibra rossa o qualcosa di simile per coprire le bobine e vernice a base di gommalacca per assicurarle bene.

Collocando sopra l’asse i due dischi di fibra, dopo aver effettuato un taglio lungo il raggio a quello a lato del computer per poterlo posizionare, e tagliando i fori corrispondenti agli slot si ottiene un isolamento della parte laterale del filo. Negli slot si collocano ora le strisce di carta Kraft piegate a forma di U in modo che sporgano di 2 millimetri da ogni estremità e nella parte superiore del rotore.

L’avvolgimento

Per iniziare l’avvolgimento del lato opposto al collettore, si lasci avvolta sopra all’asse una lunghezza dello stesso di 15 cm. Si numeri ogni slot correlativamente e secondo lo schema di avvolgimento.

Fig. 2.- Come costruire un generatore elettrico o un impianto elettrico

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO - Fig.2

Cominciando dallo slot N°3, si facciano 80 giri tra gli slot 3 e 4. Si serrino i giri realizzati con 10 o 12 cunei di legno per avvolgimento, cercando di far in modo che si adattino tutti e prestando attenzione a non danneggiare l’isolamento.

Passando allo slot 4 si facciano ora 80 giri tra il 2 e il 5, agendo sempre come precedentemente indicato. Parlando dello slot 5 si facciano ora tra l’1 e il 6 solamente 40 giri, completando così l’avvolgimento dei quattro poli.

Si ripeta l’operazione per ognuno degli altri tre poli, seguendo lo schema di avvolgimento. Quando il filo finalmente giunge allo slot 21, lo si tagli lasciando 10 cm per poterlo connettere.

Si tagli poi il foglio che sporge dagli slot, si pieghi sopra lo slot e si collochi il cuneo di fibra preparato per ognuno.

Prova di avvolgimento

La prova della bobina si può realizzare in modo soddisfacente con un doppino telefonico e una piccola batteria.
Toccando con uno degli estremi l’asse del rotore e con l’altro l’estremità dell’avvolgimento si potrà sentire un forte “clic” se l’isolamento della bobina è rovinato e fa contatto con la struttura. Per risolvere l’inconveniente si dovranno srotolare i giri e fare la prova spesso fino a quando il suono non sia scomparso. In questo modo, si mettono in evidenza gli slot dove si verifica l’errore e dove quindi è necessario raddoppiare le precauzioni per l’isolamento.

Fig. 3.- Come costruire un generatore elettrico o un impianto elettrico

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO - Fig.3

Se l’avvolgimento è nuovo sarà meglio verificare l’isolamento per ogni bobina che si realizza.

Si disconnettano dallo statore le connessioni delle bobine nello stesso modo delle spazzole, e si rimuova in questo modo la connessione con l’alloggiamento e con il mobile. Si collochi una nuova spazzola nel ricettacolo che resta e si connetta al terminale di uscita dell’alternatore.

Si saldino i due estremi della bobina, uno all’asse del rotore e l’altro all’anello che unisce i segmenti del collettore. Si immergano o si vernicino più volte con gommalacca e si lascino seccare successivamente per molte ore nel forno a una temperatura che non superi gli 80 gradi. Ora, sarà pronto per essere montato.

Il generatore di auto di 6 volt serve solamente per integrare energia alle bobine di campo dell’alternatore. La corrente di 110 volt si pone tra l’alloggiamento del generatore e il terminale della spazzola.

Fig. 4.- Come costruire un generatore elettrico o un impianto elettrico

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO - Fig.4

L’alternatore

L’alternatore deve essere impostato ad una velocità di 2000 rivoluzioni al minuto per fornire i volt. Un motore a combustione a nafta a un HP si considera soddisfacente per questo lavoro. Una puleggia di 10 cm di diametro si utilizza nella dinamo eccitatrice ed essa muove la stessa cinghia. Si noti che  deve fornire solamente un’intensità di 3 ampere.

Regolazioni

Per regolare la tensione a 110 volt quando non si usa la carica completa di 200 watt si impiega un reostato che permette di regolare manualmente. Questo ha un valore di 50 ohm a 200 wat e si connette in serie con tutto il consumo.

Fig. 5.- Come costruire un generatore elettrico o un impianto elettrico

Come costruire un GENERATORE ELETTRICO o UN IMPIANTO ELETTRICO - Fig

Si deve aumentare la sua resistenza prima di disconnettere qualsiasi elemento che consumi molto, considerando che la tensione in questo istante supera i 110 volt, e quindi vi è un possibile pericolo di sovraccarico (per un ricevitore radio, per esempio). L’alternatore potrà lavorare girando in qualsiasi direzione, mentre la dinamo eccitatrice dovrà girare in senso antiorario vista dal lato del commutatore.

Lascia il tuo commento su: Come costruire un generatore elettrico o impianto elettrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.